sabato , 16 Novembre 2019
Home / Aggiornamenti / Google scopre Lipizzan – Il Virus che minaccia i dispositivi Android

Google scopre Lipizzan – Il Virus che minaccia i dispositivi Android

Grazie al nuovo strumento di sicurezza promosso da Google, Google Play Protect, il team di ricerca per la sicurezza intento a scovare anomalìe presenti nel Play Store, ha scoperto un trojan molto pericoloso che minacciava i nostri dispositivi mobili.

Lipizzan, è questo il nome del malware multi-stage, risiedeva in 20 applicazioni innocue presenti sul Play Store di Google ed erano tutte appartenenti ad un rivenditore israeliano.
Le app incriminate, di tipo Backup e Cleaner, approfittavano della verifica di licenza per effettuare il root del dispositivo e permettere al codice malevolo di insidiarsi e accedere ai dati personali dell’utente che provvedeva poi a trasferire su un server remoto. Non appena Google ha provveduto a rimuovere le 20 applicazioni contenenti il malware, ne sono apparse subito altre (notepad, sound recorder, alarm manager), che prontamente sono state rimosse da big G.
Il problema è notevole, visto che i nostri dispositivi sono muniti di microfono, fotocamera e abitualmente accediamo ad applicazioni di messaggistica. Proprio per questo Lipizzan era in grado di registrare audio, scattare foto e rubare intere conversazioni, ovviamente tutto all’insaputa della vittima.

Le applicazioni di messaggistica tramite cui lo spyware puo’ rubare i nostri dati sono 12: Gmail, Hangoust, KakaoTalk, Linkedln, Messenger, Skype, Snapchat, StockEmail, Telegram, Threema, Viber e WhatsApp.

Insomma, un’operazione non da poco visto la pericolosità del malware e Google ha tenuto a precisare che i 100 dispositivi affetti dal virus hanno già ricevuto una notifica che spiegasse l’accaduto.

Ci sentiamo in dovere di ringraziare il team di Big G che è costantemente a lavoro per scovare tutte le insidie che minacciano i nostri dispositivi Android e la nostra privacy.

Check Also

Xiaomi Mi CC9 Pro in arrivo il 24 ottobre 2019

Eravamo già al corrente che Xiaomi, uno dei più grandi brand cinesi, stesse lavorando a …

Lascia un commento