venerdì , 18 Settembre 2020
Home / Aggiornamenti / Samsung Galaxy Z Fold 2: svelata la scheda tecnica

Samsung Galaxy Z Fold 2: svelata la scheda tecnica

Ormai non ci sono più segreti riguardo Galaxy Z Fold 2, il dispositivo Samsung tanto atteso infatti, dopo alcuni video trapelati sul web che addirittura ne svelavano le caratteristiche estetiche, è stata pubblicata la scheda tecnica che mette in risalto la componentistica di questo device costosi si, ma super futuristico.
E’ bene precisare, però, che la scheda tecnica pubblicata stamattina, non è pervenuta in via del tutto ufficiale dalla stessa Samsung, si è trattato infatti di una comunicazione di una testata tedesca, WinFuture.
La suddetta scheda tecnica conferma le notizie trapelate ultimamente per cui la riteniamo attendibile.

WinFuture ha espressamente confermato che il display ESTERNO di Galaxy Z Fold 2 misurerà 6,2 pollici di diagonale e sarà un AMOLED con HDR10+, refresh di 60 Hz, risoluzione 2.260 x 816 pixel. Il display INTERNO, invece, misurerà 7,6″, sarà in tecnologia Dynamic AMOLED 2x, refresh di 120 Hz, risoluzione di 2.208 x 1.768 pixel e ovviamente flessibile.
Queste caratteristiche dovrebbero essere attendibili, ciò che lascia un pò di perplessità è la presenza o meno della pellicola esterna in plastica. Sicuramente però, il rivestimento del display ci sarà e sarà in Ultra-Thin Glass. E’ ovvio che dopo la brutta esperienza dell’anno scorso, con il modello precedente, Samsung stia cercando di fare le cose per bene.

Ma continuiamo l’analisi delle caratteristiche tecniche di Galaxy Z Fold 2 in modo da capire con che tipo di dispositivo avremo a che fare e, soprattutto, se tutti i soldi spesi saranno giustificati.

Passiamo quindi al pezzo forte di Galaxy Z Fold 2, ossia al processore che, quasi senza ombra di dubbio, sarà Qualcomm Snapdragon 865 Plus, spinto da ben 12 GB di RAM (LPDDR5x) e supportato da 256 GB di memoria interna (UFS 3.1).
Il comparto dell’autonomia, ossia la batteria, è complesso visto che Samsung ha optato per l’assemblamento di 2 batterie fisiche (una risiederà nella parte pieghevole). L’unione di queste due batterie ha una capacità di 4.500 mAh. E’ inutile sottolineare che la batteria, 25 W cablata e 11 W wireless, avrà il supporto alla ricarica wireless inversa. Samsung garantisce fino a 31 ore di utilizzo in 4G ma poi starà a noi verificare questo dato.

Il sistema operativo che permetterà tutto il funzionamento e il collegamento di questo splendido telefono con le applicazioni sarà Android 10 nativo, personalizzato One UI 2.5.

Il comparto fotografico è molto completo e allo stesso tempo compless, in quanto sono ben 2 gli assemblamenti che ospitano i sensori, ma procediamo per gradi e con ordine.
Sulla parte posteriore del telefono troviamo un comparto triplo che prevede un sensore principale da 12 megapixel, con apertura f/1,8 e autofocus Dual Pixel e OIS. A seguire troviamo un sensore Grandangolo da 12 MP con apertura f/2,2. L’ultimo sensore è un Telefoto da 12 megapixel e apertura f/2,4. C’è da precisare che tutti i pixel che compongono gli scatti saranno grandi rispettivamente 1,8 micrometri, 1,12 micrometri e 1 micrometro.

Per quanto riguarda la parte anteriore, invece, le fotocamere saranno integrate nei display. Saranno due ed identiche: 10 megapixel con supporto all’HDR10+, apertura f/2,2 e pixel grandi 1,22 micrometri.

Quanto bisognerà aspettare per ammirare questo gioiello Samsung in via del tutto ufficiale? Non molto: martedì prossimo, ossia il primo settembre, ci sarà un evento dedicato, Unpacked Part 2 in cui si confermeranno tutte le notizie trapelate fin’ora e sicuramente si aggiungeranno altri dettagli interessanti. Il prezzo si aggirerà intorno 1.799 sterline in UK e le spedizioni partiranno il 17.

Check Also

Galaxy A41: Il nuovo smartphone Samsung di fascia media

Siamo finalmente arrivati alla vigilia della commercializzazione di Galaxy A41, il nuovo smartphone Samsung di …

Lascia un commento